slaicobasmarghera.org

indirizzo della ns.O.S. alla Commissione Corruzione del Comune di Venezia

15-1-2014

CONTRO LA CORRUZIONE SIGNIFICA ANCHE muoversi all'interno dei problemi sorti dalla distorta e selvaggia generalizzazione del sistema di appalti.

 
Estensione della legittima azione del Comune per l'interesse pubblico inerente anche le aziende di interesse pubblico e/o di proprietÓ anche parzialmente pubblica e/o statale, es. Scuole, Poste Italiane, Trenitalia, Fincantieri, Veritas, Enel, Terna, Actv, ecc.
 
INDIRIZZO AGGIUNTIVO contro gli appalti dati a societÓ nominativamente "cooperative" ma nei fatti pertinenze e terminali di poteri economici forti che si giovano di fori colossali nella ns.legislazione, fori antiCostituzionali e contrari a tutte le convenzioni dei Diritti Umani laddove permettono di dare appalti a strutture che negano i diritti fondamentali dei lavoratori.
 
MOZIONE da indirizzare al Governo ed al Parlamentoin tal senso e in riferimento ai contratti "atipici" e illeciti (esempio i part-time sotto le 12 ore settimanali) attuate dalle aziende comprese quelle di pulizie, nel settore pubblico o para-pubblico.
 
MOZIONE da indirizzare al Governo ed al Parlamento per la definizione di "reato speciale" per i casi di estorsione nei rapporti di lavoro. Questo per evitare che persone come Ruggi e Cassarino girino a piede libero in attesa dell'appello. Se non si riserva il carcere per queste cose, non ci sarÓ alcuna norma o regola che nugoli di avvocati consulenti e specialisti associati a bande criminali che per attivitÓ principale aprono e chiudono aziende, non siano in grado di aggirare.
 
MOZIONE da indirizzare al Governo ed al Parlamento per la cancellazione delle norme dei governi Berlusconi di depenalizzazione di taluni reati come falso in bilancio e simili.
 
MOZIONE da indirizzare al Governo ed al Parlamento per la DECUPLICAZIONE del numero degli ispettori del lavoro e SPSAL a livello provinciale, dato che Ŕ stato verificato che il Ministero del Lavoro sta passando ad amministrativi moltissimi ispettori.
 
MOZIONE da indirizzare al Governo ed al Parlamento per riammettere la funzione di Presidente del collegio arbitrale di cui art.7 Legge 300/1970 all'orario di lavoro ordinario dei funzionari del Ministero del Lavoro.
 
DIFESA delle Istituzioni decentralizzate, per aumentare la partecipazione civica e sociale dei cittadini: norme contro la duplicitÓ e molteplicitÓ di funzioni pubbliche contemporanee, norme per re-istituire i Consigli di Quartiere ove non presenti le Municipalit¨, norme per difendere le PROVINCE, norme per vincolare decisioni limitative di diritti sociali come la Salute, al consenso delle Istituzioni Amministrazioni Locali interessate.
 
a) Scheda controlli
Estensione della sfera dei controlli anche alle aziende di interesse pubblico e/o di proprietÓ anche parzialmente pubblica e/o statale, es. Scuole, Poste Italiane, Trenitalia, Fincantieri, Veritas, Enel, Terna, ecc.
PossibilitÓ di verificare preventivamente che i beneficiari degli appalti assegnati "con scelta su offerta a busta chiusa" non siano parenti dei titolari ed amministratori anche alle aziende di interesse pubblico o di proprietÓ anche parzialmente pubblica e/o statale, es. Scuole, Poste Italiane, Trenitalia, Fincantieri, Veritas, Enel, Terna, Actv, ecc.
 
b) Piano triennale
cancellazione dell'ultimo paragrafo dell'art.3, oltretutto il collocamento non assume pi¨ su lista, MAGARI fosse ancora attiva la legge precedente all'introduzione delle cosiddette "interinali" !!!
 
c) Intercorrelazione e trasparenza dei Comuni della Provincia.
Reciproci diritti di interrelazione e trasparenza estesi verso il basso, come da Piano 2014.2016, ma anche alle Amministrazioni vicine. Esempio il Comune di Mira ha dato case a famiglie in graduatoria in posizioni successive ad altre
famiglie, con evidente discriminazione.
 
Saluti cordiali
Dorigo Paolo
Il presente documento ha valore solo indicativo e parziale, e rispecchia posizioni e contenuti interni alla ns.O.S. ma non ha il carattere di documento ufficiale o esaustivo.