Sent: Thursday, November 05, 2009 15:59

 si aggrava il bilancio delle cariche poliziesche contro i disoccupati a
 Taranto:  4 feriti, tre donne e un uomo con fratture e grossi ematomi
 ma la repressione alimenta la ribellione e chi semina vento raccoglie
 tempesta

 vogliamo lavoro  ci danno polizia
 cariche della polizia , 3 donne e un uomo disoccupati ricoverati in
 ospedale  con fratture e grossi ematomi anche alla testa
 PREFETTO E QUESTORE VERGOGNATEVI
 NON CI FATE PAURA - NE' CI FERMERETE

Oggi a fronte della mancata convocazione di un incontro serio sulla  raccolta differenziata con la regione, che pure ci avevano promesso e che avrebbero  dovuto comunicarci giÓ da ieri , abbiamo presidiato il ponte girevole, perchŔ si decidessero. Ci hanno sgomberato con la forza, colpendo sopratutto  le donne combattive   Vergogna !

 E' da oltre una settimana che prosegue la lotta dei Disoccupati Organzzati  dello Slai Cobas. Si tratta di donne e uomini che stanno affrontando  disagi e sacrifici in questa lotta, stanno mettendo in campo cuore ed  energie, per sfuggire a un presente di miseria , se non di peggio ....
 Lo Slai cobas con i  Disoccupati organizzati ha proposto una piattaforma  complessiva per il lavoro e domandiamo che ci sia un impegno delle
 Istituzioni all'altezza dei problemi. Siamo fanalino di coda regionale nella raccolta differenziata- da tutti  considerata indispensabile  e allora si faccia un piano di copertura di tutta la cittÓ con la  raccolta differenziata porta a porta mettendo a lavorare in forma stabile i disoccupati organizzata entro quest'anno. E' tempo che la bonifica ambientale, il risanamento dei quartieri a  partire dalla cittÓ vecchia, paolo sesto, salinella  diventino  ulteriori occasioni di lavoro vero e  non di parole e sprechi- siamo disponibili a corsi di formazione retribuiti per adeguarsi alle  necessitÓ di occupazione nel pubblico, nel privato e nel misto pubblico  privato, ma che abbiano uno sbocco certo e programmato nell'assunzione  piena dei disoccupati - infine servono comunque forme di salario sociale
 per  vivere in attesa di lavoro.
Le soluzioni ci sono e sono possibili.  E' inutile usare la repressione, noi a casa non ce ne andiamo e  continueremo con tutti i mezzi la nostra lotta.
La lotta dei disoccupati  non si pu˛ fermare che con soluzioni di lavoro !  AndrÓ avanti fino alla vittoria !

Disoccupati organizzati Slai cobas taranto via rintone 22     telef  347-5301704
 
cobasta@fastwebnet.it