mercoledý 15 gennaio 2014
gi¨ le mani dalle lotte della logistica
IL COORDINAMANTO DEI LAVORATORI DELLA LOGISTICA DELLO SLAI COBAS S.C. 
ESPRIME LA MASSIMA SOLIDARIETA' AL COMPAGNO FABIO DEL SI.COBAS OGGETTO DEL 
VILE PESTAGGIO  PER LA SUA ATTIVITA' NELL'ORGANIZZAZIONE DELLA LOTTA DEI 
LAVORATORI DELLA LOGISTICA.

SAPPIAMO BENISSIMO GLI INTERESSI CHE STANNO DIETRO ALLO SFRUTTAMENTO 
SCHIAVISTICO DELLE COOPERATIVE NEGLI APPALTI DELLA GRANDE DISTRIBUZIONE, NON 
SOLO PERCHE' ABBIAMO SUBITO DIRETTAMENTE MANGANELLATE, ATTENTATI A MANO 
ARMATA, COME AVVENUTO NELL'APRILE 2012 AD UN NOSTRO DELEGATO, MA SOPRATUTTO 
PERCHE' OGNI GIORNO CONTINUANO I TENTATIVI DEI VARI PADRONI DELLA LOGISTICA 
PER CERCARE DI DISTRUGGERE LA FORZA E L'UNITA' SUI POSTI DI LAVORO CHE I 
LAVORATORI HANNO OTTENUTO CON LA LOTTA.

RITENIAMO CHE LA MIGLIOR RISPOSTA SIA INTENSIFICARE E COORDINARE QUESTO 
SETTORE, DOVE GLI OPERAI IN PREVALENZA IMMIGRATI HANNO DECISO DI RIALZARE LA 
TESTA E DIFENDERE I LORO DIRITTI, COME PARTE DELLA LOTTA DELLA CLASSE 
OPERAIA PER FARLA FINITA CON IL SISTEMA DEI PADRONI.

per lo Slai Cobas per il sindacato di classe
Lamera Sebastiano
sede Dalmine viale Marconi 1 (BG)