mercoledý 12 dicembre 2007

 

comunicato stampa

 

corteo operaio dentro i cancelli della Brembo di Bombassei

 

questa mattina alle 11 durante le 4 ore di sciopero per il contratto dei metalmecccanici, centinaia di operai della abb sace, dalmine, same, exide, brembo e tante altre fabbriche si sono dati appuntamrto alle portinerie della brembo di bergamo per far sentire la loro voce incazzata a padron bombassei vice di confindustria.

 

durante il presidio ai cancelli le discussioni tra operai mettevano in evidenza il non senso di queste iniziative che prevedevano di restare ai cancelli  a non fare niente (chi doveva entrare l'aveva gia fatto) e la necessitÓ di azioni pi¨ incisive), tanto che operai dalmine affermavano che piuttosto di stare lý era megio fare un corteo interno alla dalmine dove tanti lavoravano.....

 

gli operai hanno richiesto di bloccare la strada provinciale poco distante e di mettersi assieme al resto degli operai che presidiavano una seconda portineria e che stavano arrivando in corteo.

detto fatto con i segretari accodati agli operai ci si Ŕ uniti agli altri e bloccato il provinciale.

 

il blocco Ŕ durato poco perchŔ digos e sindacalisti hanno invitato gli operai a tornare ai cancelli della fabbrica, ma tra gli operai il malcontento per le modalitÓ con cui si effettuano gli scioperi aumentavano, fino al momento di ritornare alla portineria dove intanto era iniziato un comizio di sindacalisti e si stavano aprendo panettoni e bottiglie di spumante.....

 

ma questa volta la sorpresa a padroni e sindacalisti l'hanno fatta gli operai che superati il pulmino confederale, messo davanti ai cancelli, si sono piazzati in massa davanti alla sbarra dove un operaio immigrato con megafono parlava della situazione di sfruttamento degli operai, attorniato da centinaia di lavoratori che premevano per entrare

 

e cosi mentre dai vari lati le bandiere cominciavano a sgusciare dentro la proprietÓ di padron bombassei, nonostante il tentativo impossibile delle guardie e della digos di tamponare la situazione,

il corteo come una sorta di gesto di liberazione ha inondato le strade che portano ai reparti ed Ŕ continuato a sfilare con slogan fino alla portineria opposta per poi riuscire  con le facce degli operai, tanti giovani, sorridenti e soddisfatte..........

 

 

slai cobas dalmine per il sindacato di classe

sede via bolzano 18 milano

3355244902

cobasdalmine@infinito.it